Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

 aree  tematiche

 comunicazioni  istituzionali

 altri  servizi

 servizi  online

 newsletter 



Dimensione testo:
     
Questo articolo è stato letto 1065 volte
Pubblicato il: 20/03/2023    Segnala pagina su Facebook Segnala
Sabato 25 marzo 2023 - ore 11,00 Biblioteca Comunale Villa Adele

CITTÀ CHE LEGGE - CITTÀ CHE SCRIVE - INCONTRO CON L'AUTORE

FINCHE' MORTE NON CI RIUNISCA - un romanzo di Matteo Gallo Stampino

Città che Legge - Città che Scrive - INCONTRO CON L'AUTORE
Città che Legge - Città che Scrive - INCONTRO CON L'AUTORE

Città che Legge-Città che scrive.

Dall’8 marzo, con la presentazione-concerto del libro “La famiglia canterina” di Anita Camarella, ha preso il via Città che Legge – Città Che Scrive , un nuovo progetto che  intende dare voce a chi si è messo in gioco  scrivendo e pubblicando romanzi, racconti, biografie, saggi, poesie…

Scrittori locali e non,   di ogni età,   potranno trovare  casa negli spazi della biblioteca comunale Villa Adele per presentare le loro produzioni letterarie e incontrare i lettori.

Gli incontri si svolgeranno  con una periodicità mensile di sabato alle ore 11,00.

Dal 2017 San Vittore Olona è riconosciuta dal CEPELL (Centro Per il Libro e  la Lettura, istituto del Ministero della Cultura ) Città che Legge,  in virtù dei progetti di promozione della lettura che esprime sul proprio territorio:  interventi continuativi che interessano ogni fascia di età. Ricordiamo tra gli altri  Un Libro Per Tutti – scambio gratuito tra lettori, vera e propria festa dei libri che  quest’anno compirà 30 anni, le iniziative legate a  Nati Per Leggere  per i bambini più piccoli, il Superlettore, concorso di lettura per i ragazzi della scuola primaria,   Lib(e)ri  - proposte  di lettura per adolescenti, il Gruppo di Lettura, attivo dal 2011.

 

Sabato  25 marzo   le porte della biblioteca comunale Villa Adele si apriranno per accogliere la presentazione del giallo FINCHE’ MORTE NON CI RIUNISCA, prima prova narrativa del sanvittorese  Matteo Gallo Stampino. 

Luigi Mura è un ispettore burbero e solitario che non sopporta i giornalisti.  Il viceispettore Aldo Amato ha lo stesso problema ma non lo fa vedere.  La città dove vivono sta cambiando. Proprio in questa città, una sera di vent'anni prima, accade un fatto gravissimo. Proprio in questa città, molto tempo dopo, riemerge, prepotente, un ricordo. Cos'hanno in comune una serie di efferati omicidi, un biglietto con un nome scritto in un attimo di lucidità e un fatto accaduto vent'anni prima? Per i due colleghi, le indagini tra incubi, trasferte e fotografie non sono facili e l'ispettore Luigi Mura dovrà anche fare i conti col suo passato.  In questa storia alcuni luoghi sono reali e altri no, come i personaggi.

 

info 022331488980-81  biblioteca.sanvittore@csbno.net