Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

 aree  tematiche

 comunicazioni  istituzionali

 altri  servizi

 servizi  online

 newsletter 



Dimensione testo:
     
Questo articolo è stato letto 456 volte
Pubblicato il: 23/09/2022    Segnala pagina su Facebook Segnala

FONDO MENSE SCOLASTICHE BIOLOGICHE

Gratuità pasti per attribuzione Fondo

FONDO MENSE SCOLASTICHE BIOLOGICHE

Il Comune di San Vittore Olona da tempo ha operato la scelta di introdurre prodotti biologici nel servizio di ristorazione scolastica, allineando i Capitolati di gara a questa finalità e selezionando le offerte migliori in grado di soddisfarle.

La normativa riguardante i Criteri Ambientali Minimi prevede per le mense scolastiche l’obbligo di introdurre prodotti biologici nel servizio di ristorazione, stabilendo una specifica percentuale minima. L’Amministrazione del Comune di San Vittore Olona ha elevato questa percentuale al 100%, portando così il servizio ad essere classificato in fascia di eccellenza. Tutti i prodotti utilizzati nella mensa scolastica sono infatti certificati da filiera biologica e permettono di offrire ai bambini un pasto sicuro e di qualità.

Il Comune di San Vittore Olona, in virtù della scelta biologica operata, ha potuto partecipare al Bando Mense Scolastiche Biologiche, ottenendo dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali l’assegnazione di un contributo da utilizzare per ridurre i costi a carico dei beneficiari del servizio, finalizzato a promuovere il consumo di prodotti biologici e sostenibili per l’ambiente nell’ambito dei servizi di ristorazione scolastica e riservato alle mense scolastiche che utilizzino prodotti biologici.

La Giunta Comunale ha deliberato di destinare il fondo a favore delle famiglie degli alunni frequentanti le scuole dell’Istituto Comprensivo Carducci, prevedendo pasti gratuiti fino alla concorrenza dell’intera somma assegnata.

Si informano tutti i genitori degli iscritti al servizio mensa alla data del 22/09, che nell’area genitori Spazioscuola verrà inserita una ricarica di importo pari al consumo gratuito di circa 18 pasti ad alunno.

 


ARTICOLI CORRELATI