Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

 aree  tematiche

 comunicazioni  istituzionali

 altri  servizi

 servizi  online

 newsletter 



Dimensione testo:
     
Questo articolo è stato letto 582 volte
Pubblicato il: 06/06/2023    Segnala pagina su Facebook Segnala
DISSUASORI PER PICCIONI

UN ALTRO PASSO PER SUPERARE IL DEGRADO

un altro passo per superare il degrado

Dopo un primo intervento pilota con il quale sono stati installati dissuasori per piccioni sui corpi illuminanti ubicati in via Veneto, nei giorni scorsi è stata ultimata l’installazione dei dissuasori sui restanti corpi illuminanti, ubicati sotto gronda, nelle vie del centro storico e gestititi da MA Group S.r.l.

Di fatto, contemporaneamente all’attività di efficientamento di tali punti luce, abbiamo concordato con il gestore MA Group anche di procedere all’installazione di dissuasori per piccioni sulle nuove apparecchiature illuminanti.

Ora non ci resta che verificare la validità di tali interventi finalizzati ad eliminare o quanto meno a limitare il degrado ed il disagio provocato dai piccioni in alcune zone del nostro Paese e soprattutto nelle aree del centro storico.

Diversamente, come già anticipato in un precedente comunicato, verranno sperimentate altre modalità: dissuasori sonori, ad ultrasuoni, elettrici ecc, fino a trovare quella che raggiungerà l’obiettivo di un loro allontanamento e di un superamento dei disagi collegati.

Una volta installati i dissuasori abbiamo programmato interventi di disinfezione e pulizia di marciapiedi e aree pubbliche sporcate dai piccioni.

Il primo intervento riguarderà il tratto di via Magenta ricompreso tra la statale del Sempione e la via Leopardi, il porticato delle poste, quello sul Sempione angolo via Matteotti, ma l’Ufficio sta pianificando un altro intervento prima di agosto.

Desidero tuttavia fare alcune precisazioni e una raccomandazione.

Le precisazioni:

-         L’installazione dei dissuasori ha interessato corpi illuminanti di proprietà pubblica; 

-         Ulteriori interventi potranno interessare anche altri immobili o attrezzature, ma sempre di proprietà pubblica;

-         Purtroppo, nessun intervento potrà interessare immobili o attrezzature-apparecchiature di privati che dovranno intervenire direttamente anche in forza di eventuali ordinanze sindacali in materia di igiene e salute pubblica.

La raccomandazione:

-         Evitiamo di favorire la permanenza di piccioni dando loro cibo o mangimi, come purtroppo avviene da parte di alcuni inquilini che abitano nelle case del Comune di via Veneto – Via XXIV Maggio, i quali, nonostante i ripetuti appelli, continuano nelle loro dannose abitudini, creando degrado e disagi a coloro che utilizzano il porticato dell’Ufficio Postale.

 Sono certo che con la collaborazione di tutti coloro che sono interessati dal problema e soprattutto con il cambiamento delle cattive abitudini da parte di qualcuno, si potrà porvi rimedio.

 

Assessore Ecologia e Ambiente

Marco M. Rotondi